Torna a Palermo a fine settembre Sherbeth, il Festival internazionale del gelato artigianale

25 luglio 2018
Torna a Palermo a fine settembre Sherbeth, il Festival internazionale del gelato artigianale

Ecco i nomi dei cinquanta maestri gelatieri che si contenderanno il X trofeo "Procopio Cuto".

PALERMO – 24 luglio 2018. Tutto pronto per Sherbeth 2018, la decima edizione del festival del gelato artigianale internazionale che ritorna a Palermo nel centro storico dal 27 al 30 settembre. L'evento è organizzato da Admeridiem Comunicazione, con la direzione tecnica dei maestri gelatieri siciliani Antonio Cappadonia e Giovanna Musumeci. Main sponsor, l’azienda italiana di componentistica Bravo.

Sarà una quattro giorni di gusto e cultura che culminerà l’ultima domenica di settembre con l’ambito concorso per l’assegnazione del premio dedicato al padre storico del sorbetto, il siciliano Francesco Procopio Cutò. Attorno al tema del gelato artigianale si cimenteranno 50 maestri gelatieri provenienti da tutto il mondo, incluso il Giappone, che si è aggiudicato il trofeo 2017, ma anche Messico, Stati Uniti, centro Europa, Isole Cayman, Bolivia e Brasile.

Oltre ai laboratori ed ai cooking show dei maestri gelatieri, si alterneranno degustazioni guidate aperte al pubblico ed ai giornalisti di settore, attività per i bambini, talk con la partecipazione di docenti ed esperti sui temi dell’alimentazione e dell’integrazione multietnica a tavola, letteratura e sorbetti, intaglio di frutta e nuovi trend del gusto.

Il tutto, nella cornice del centro storico di Palermo capitale della cultura italiana 2018 e del cibo d’ eccellenza. La novità di quest'anno sarà un nuovo gusto inventato dal maestro palermitano Antonio Cappadonia, che porterà il nome di Procopio Cutò, la cui ricetta sarà rivelata nel corso della serata di premiazione.

Come spiega Giovanna Musumeci, il gelato di Sherbeth, rigorosamente artigianale, non è facile da definire con una formula unica, perché è affidato all' espressione dei maggiori gelatieri del mondo che ogni anno stupiscono pubblico e giuria con la loro creatività, ingredienti ed abbinamenti a volte classici a volte imprevedibili. Un gelato artigianale che risponde comunque a rigide caratteristiche volute dalla direzione tecnica, che rispettano la freschezza delle materie prime e della frutta, l'abbattimento di zuccheri e di grassi, l’assenza di preparati industriali. 

Gelati dal mondo- Ecco i nomi e le nazionalità dei cinquanta maestri ammessi al concorso per aggiudicarsi il trofeo Sherbeth 2018, selezionati su settecento richieste e proposte di gelati pervenute in questi mesi all' organizzazione, che saranno sottoposti al vaglio di una giuria di esperti.  “Tornano a Palermo i migliori maestri gelatieri al mondo attratti dalla nostra originale competizione – spiegano gli organizzatori - che prenderanno parte a questa decima edizione del concorso intitolato a Procopio Cutò per la giornata finale del festival prevista domenica pomeriggio. Tra questi figurano moltissimi nomi di gelatieri italiani che hanno trasferito la propria attività in Europa e nel mondo, molti stranieri, tra cui i due maestri giapponesi già campioni ex equo dell'edizione scorsa, ed otto gelaterie siciliane. Ecco i nomi dei cinquanta gelatieri in concorso:

 

ELENCO MAESTRI GELATIERI

 

Santo Musumeci Sicilia, gelateria Musumeci;

Alessandro Trezza Usa, gelateria Albero dei Gelati;

Andrea Martinelli E.Romagna, gelateria Joia gelateria naturale;

Antonio Scarfone Lazio, gelateria L'officina del gelato & bakery;

Claudio Baracchi E.Romagna, gelateria Baracchi Claudio & C.;

Dario Rossi Lazio, gelateria Greed avidi di gealto;

Sergio del Favero e Mara Boscariol Veneto, gelateria Pausa gelato;

Gianni Toldo Germania, gelateria Toldo;

Elizabeth Stolz Trentino, gelateria Osteria Hubenbauer;

Fabio Pellegrino Puglia, gelateria Pellegrino;

Francesco Dioletta Abruzzo, gelateria Duomo;

Francesco Mastroianni, Calabria,  gelateria Casa Mastroianni;

Giacomo Rubagotti Lombardia, gelateria Con gelato;

Stefano Guizzetti E. Romagna, gelateria Ciacco gelato;

Isobe Hiroaki Giappone, gelateria Quattro panchine;

Laura Mesa Bolivia, gelateria Ottimo;

Luca e Guido De Rocco Germania, gelateria Eiscafè di Rocco;

Osvaldo Palermo Lombardia, gelateria Fior di panna;

Giuseppe Flamingo Sicilia, gelateria Tasta;

Davide Frainetti Lazio, gelateria Caffè del Duomo di Terracina;

Roberto Galliani Liguria, gelateria Casa del Gelato;

Satoshi Takada Giappone, gelateria Risunomori;

Simona Carmagnola Lombardia, gelateria Pavè;

Taseer Ahmad Inghilterra, gelateria Faboulus Ice Fire;

Gianfrancesco Cutelli Toscana, gelateria Dè Coltelli;

Giuseppe Laterza Puglia, gelateria Minuccio;

Nicola Papparini Marche, gelateria Basium;

Stefano Franceschini Isole Cayman, gelateria Gelato & Co.;

Vincenzo Lenci Lazio, gelateria Bar della Darsena;

Salvatore Agnello Sicilia, gelateria Opera Prima;

Lorenza Bernini Lazio, gelateria Lolla Gelato;

Fulvio Massimino Sicilia, gelateria Slurp;

Simone Vallotto e Stefano Ferrara Veneto, gelateria Da Simone;

Taizo Shibano Giappone, gelateria Malga;

Salvatore Fasolo Sicilia, gelateria L'angolo delle delizie;

Angelo Buscema Sicilia, gelateria Blue Moon;

Rosario Leone D’ Angelo Sicilia, gelateria Sikè gelato;

Renato Trabalza Lazio, Trattoria Sora Lella;

Gianni Piuccio Toscana, gelateria Puro gelato;

Mirko Tognet Germania, Cremeria Opera;

Roberto Leoni E. Romagna, gelateria Leoni;

Ilaria Scarselli Toscana, gelateria Fonte del gelato;

Alfonso Jarero Messico, gelateria Ozio;

Francesco Indelicato Sicilia, Latteria;

Fabrizio Fenu Sardegna, gelateria I Fenu;

Pierluigi D’ Ambrosio Friuli, D'Ambrosio gelateria naturale;

Daniele Taverna Inghilterra, Gelato Village;

Marcia Garnin Brasile, Gelato Boutique;

Yuri Dal Pos Veneto, gelateria Dolce Capriccio;

Barbara Bettera Lombardia, Il gelato di Barbara

Up Arrow