Alla Coppa del Mondo il Gelato dedicato alle Olimpiadi

29 gennaio 2024 Image

Sotto le Tofane, la Mig con i Gelatieri artigiani del Triveneto ha presentato lo “Slalom”

Promosso, apprezzato. E già in pieno spirito olimpico. Nel weekend di Coppa del Mondo, a Cortina, protagonista “Un Gelato per le Olimpiadi”. Il gusto Slalom”, un’inedita proposta ideata dai gelatieri Filippo Bano ed Elena Stefania Alecu, ha conquistato tutti con il suo accento speziato. Si tratta di un gelato dessert gourmet, rigorosamente artigianale. Una base di latte crudo, una crema di gorgonzola dolce e pepe selvatico. Sapore avvolgente e con un finale - ovviamente – pepato, “Slalom” è stato servito nell’area lounge delle Tofane, all’arrivo delle gare. 

Slalom è stato ispirato dai valori e dagli obbiettivi delle prossime Olimpiadi invernali 2026, come previsto dal contest ospitato dalla Mostra Internazionale del Gelato e promosso dal Comitato nazionale dei gelatieri artigiani e dai Gelatieri Artigiani Triveneto con Longarone Fiere Dolomiti. Avviato nel 2023, da qui a Milano-Cortina 2026 troverà il gusto più rappresentativo dell’evento a cinque cerchi.

Coppa… e coppette, griffate Dolomiti Bellunesi. «Perché il gelato è identità bellunese e non c’è promozione migliore di quella fatta attraverso il “dolce freddo” sotto una delle montagne simbolo del territorio, in una gara che rappresenta l’apice del mondo sportivo invernale» afferma il presidente di Longarone Fiere Dolomiti, Michele Dal Farra. «I gusti per le Olimpiadi ci accompagneranno fino al 2026 diventando una dolce mascotte per il grande evento».
 

Up Arrow