Il gran finale di MIG – Mostra Internazionale del Gelato Artigianale

1 dicembre 2021
Image

La 61° MIG - Mostra Internazionale del Gelato Artigianale di Longarone Fiere Dolomiti (Belluno) chiude con un gran finale animato dalla fase finale della 51° Coppa d’Oro assegnata a Curzio Baraggi di Milano e dall’assegnazione di numerosi premi come il Premio MIG Green per l’esposizione più sostenibile a Map3studio di Ponte nelle Alpi (BL) consegnato durante il 19° Concorso “Gelaterie in Web” alla Gelateria Duomo dell’Aquila. 

Longarone, 1° dicembre 2021 - Soddisfatta la dirigenza della Fiera di Longarone che celebra con questa MIG una ripresa insperata fino a pochi mesi fa. Per il Presidente di Longarone Fiere Dolomiti, Gian Angelo Bellati “è terminata oggi la 61° Mostra Internazionale del Gelato, la più antica del mondo che dimostra che Longarone e le Dolomiti rappresentano il cuore di questo favoloso dolce freddo, conosciuto e apprezzato in tutto il mondo.
Abbiamo raggiunto un ottimo risultato considerando le ingenti difficoltà dovute all’emergenza sanitaria, tenendo conto soprattutto del numero delle imprese presenti e della loro soddisfazione in qualità di espositori. Infatti è stata una fiera b2b, ci sono stati moltissimi incontri tra aziende e gli obiettivi raggiunti dalle imprese sono stati di livello, per il numero di contratti firmati e per il numero di prodotti venduti. Un grande successo che ci prepara ad organizzare e gestire ancora meglio la prossima edizione del 2022, augurandoci di essere finalmente usciti dalla pandemia.
Sarà una fiera internazionale, che coinvolgerà sempre più aziende dall’estero come Germania, Slovenia e Croazia che sono riuscite a partecipare quest’anno nonostante la situazione sanitaria terribile che sta colpendo il loro Paese. La nostra mission per la prossima MIG: diventare sempre più green, più attenti alla sostenibilità ambientale, sempre aperti ai settori della pasticceria e cioccolateria. Questo significa che si tratterà di una fiera viva che vuole crescere e che rivedremo in azione l’anno prossimo. Grazie a tutte le aziende presenti e un grande augurio di successo per Longarone, le Dolomiti e tutto il team di Longarone Fiere”.

A presentare la cerimonia finale, come di consueto, è salito sul palco il Presidente della Provincia di Belluno e Sindaco di Longarone, Roberto Padrin che riconosce questa come “l’edizione della Mostra Internazionale del Gelato sicuramente più difficile della storia. Abbiamo avuto dei riscontri positivi, da parte degli espositori nonostante siano mancati molti gelatieri provenienti dall’estero a causa del Covid. Possiamo finalmente dire ce l’abbiamo fatta soprattutto a mandare un segnale positivo di rilancio della filiera, per ripartire alla grande nel 2022 con una grande MIG che ritornerà ai fasti di un tempo. Noi ci crediamo e lavoreremo sin da subito, sin da domani, perché la Mostra del Gelato rimanga e continui a fare di Longarone la capitale mondiale del gelato artigianale”.

Inoltre il Coordinatore di MIG 2021, Dario Olivier ci ha tenuto a sottolineare che “si è appena concluso il concorso Coppa d’Oro che ha premiato i migliori gelatieri al mondo con il Gusto al Limone e siamo molto contenti di essere ripartiti con grande coraggio e determinazione. Un ringraziamento particolarmente sentito va a tutte le aziende presenti per aver creduto nella MIG e ai visitatori che ci hanno onorato con la loro presenza. Un caloroso grazie anche agli organizzatori dei concorsi e un arrivederci a tutti per la prossima edizione di MIG (27 – 30 novembre 2022)”.

Un Dario Olivier particolarmente impegnato in queste settimane anche in qualità di Presidente di Uniteis e.V., avendo portato, proprio questa mattina nell’Area Incontri di MIG, l’Unione dei Gelatieri Italiani in Germania all’Assemblea generale elettiva. Il Consiglio neoeletto ha poi nominato in prima riunione nella Sala del Consiglio di Longarone Fiere Dolomiti il nuovo presidente: Stefano Bortolot.

Molto partecipata poi la cerimonia di premiazione dei vari concorsi. Consegnati anche i premi del 19. concorso “Gelaterie in web 2021”, riservato alla migliore presenza online della gelateria. Quest’anno a vincere è stata la Gelateria Duomo dell’Aquila, che ha preceduto Gelato Village di Leicester (Regno Unito) e al terzo posto la Gelateria Rigoletto di Milano.

 A seguire la proclamazione del 1. Premio MIG GREEN per l’esposizione più sostenibile presente in fiera. Ad aggiudicarselo la MAP3 Studio SRL di Ponte nelle Alpi (BL) che ha interpretato al meglio lo spirito del concorso. La motivazione della Giuria, presieduta dal Direttore di Confindustria per l’Ambiente, Giovanni Viel recita: “Per aver proposto uno stand interamente green, prodotto con materiali interamente riutilizzabili e completamente rinnovabili e la materia prima a km 0, derivante dalla valorizzazione di legno antico e altri elementi a base di materiali espressione di un’economia circolare ricercata. Lo stile rustico si presta quindi ad una proposta di attività prettamente montana, ma anche una forte provocazione per altre soluzioni di arredo in ambienti diversi”. La giuria ha voluto segnalare anche tre aziende comunque meritevoli: PRODOTTI STELLA SPA, FABAR SRL e VE.CO.GEL SRL per “l’evidente sforzo nell’offrire alla propria clientela prodotti eco compatibili e, a livello di realizzazione dello stand, una ricerca di soluzioni e materiali facilmente rinnovabili e riutilizzabili in altre occasioni”.

La 61. MIG si è conclusa con la 51. Coppa d’Oro, ovvero l’Oscar mondiale del gelato artigianale, imperniata quest’anno sul gusto Limone. Ad aggiudicarsi il primo posto Curzio Baraggi della gelateria “Prossima Fermata” di Milano.  Un successo decretato dalla giuria internazionale della fase finale a sei, coordinata dai responsabili dell’Associazione Accademici Italiani Gelatieri Artigiani. Alle sue spalle si sono classificati nell’ordine Roberto Galligani della “Casa della Gelato” di Albenga (SV), Andrea Cabano della gelateria “Stella Marina” di La Spezia, Maria Kaizer della gelateria “Casa di Maria” di Assen (Paesi Bassi), Thomas Infanti della gelateria “Antiche Tentazioni” di Padova, a cui è andato anche il premio per il miglior classificato Under 35, e infine al sesto posto Davide Pasquale Moretti della gelateria Impero di Verona.

www.mostradelgelato.com

www.facebook.com/mig.longarone

https://virtual.mostradelgelato.com

Up Arrow