L'osservatorio Sigep - Rimini Fiera fotografa le dolci tendenze di San Valentino

L'osservatorio Sigep - Rimini Fiera fotografa le dolci tendenze di San Valentino

I grandi maestri del dolce artigianale, da Rinaldini alla Balacchi, da Pellizzoli a Spreafico, svelano le loro creazioni.

Comunicato Stampa

Un giorno intero dedicato al proprio amore. Con tanta dolcezza. E’ l’invito che arriva dai grandi maestri artigianali italiani della gelateria, pasticceria e panificazione e registrato dall’Osservatorio SIGEP (il salone internazionale di Rimini Fiera leader al mondo nel settore) per la giornata di dopodomani, venerdì 14 febbraio, dedicata a San Valentino.

Reduce dall’apertura di una pasticceria a Tokyo (dove a San Valentino per tradizione le donne regalano cioccolato agli uomini), il riminese Roberto Rinaldini, pasticcere italiano dell’anno, propone monoporzioni a forma di cuore… ed eccitanti: la Venere nera al cioccolato del Madagascar, il cuore rosso con tanti lamponi e il cuore bianco ai frutti esotici. Ad incorniciarli, praline rosse al peperoncino e poi i ‘love cookie’, dolci biscotti personalizzabili con parole d’amore e volendo anche l’immagine della persona amata.

Sonia Balacchi, anch’essa riminese, Pastry Queen di SIGEP, dove nel 2012 ha vinto il campionato mondiale femminile di pasticceria, propone la sua ‘dolce giornata’ dove compare un brunch seducente con cuori di meringa al cocco, uniti dalla suadente ganache al cioccolato e una selezione di muffin salati ‘5 sensi’ alle spezie afrodisiache. “Per gli innamorati – dice – ho preparato anche un dolce pensierino, una scatola di tre cioccolatini a forma di cuore alle tre spezie: liquirizia, peperoncino e anice”.

Da Bergamo, Candida Pellizzoli, Maestro della Gelateria Italiana, si concentra sulla presenza del gelato nei piatti di San Valentino. Spiccano un riso venere con uvetta, pinoli e cocco ed un rolle di vitello con gelato rapa e melograno.

A una tavola piena di dolcezze non possono mancare certo gli abbracci di pane a forma di doppio cuore: il maestro panificatore Emanuele Spreafico di Como li ha realizzati con due tipi di farina: una di segale, scura e una bianca, bianco e nero s’incontrano proprio a simboleggiare un abbraccio. Immancabile il pane rosso a forma di cuore, realizzato con rape rosse e la baguette a forma di freccia e cuore trafitto, come Eros comanda. 

Rimini, 12 febbraio 2014

Up Arrow