Alcuni flash dagli eventi Sigep e Rhex di oggi, domenica 24 gennaio

Alcuni flash dagli eventi Sigep e Rhex di oggi, domenica 24 gennaio

Taglio del nastro delle grandi occasioni oggi a Rimini Fiera per il salone mondiale dedicato a gelateria, pasticceria e panificazione artigianali e il salone per la ristorazione extradomestica.

IL CAPPELLETTO GIGANTE DA 3,7 CHILI 
Presso lo stand NIP, a SIGEP, ogni giorno spettacolari dimostrazioni di pasta fresca classica di Albarosa Zoffoli e relativa degustazione. Durante la dimostrazione di ieri è stato presentato il Cappelletto gigante di 3,7 Kg, realizzato con: 800 g di farina e 8 uova per la sfoglia, 1 kg di ricotta, 1 kg di parmigiano, 1 kg di ravigiano, 500 g di mascarpone, 1 cucchiaino di noce moscata, la scorza di 3 limoni e 3 uova per il ripieno. 
 
PRESENTAZIONE DI CONPAIT GELATO. OBIETTIVO PRIMARIO, LA FORMAZIONE COSTANTE 
Debutto a SIGEP questa mattina di Conpait Gelato, l’iniziativa della Confederazione Pasticceri Italiani che apre quindi le porte al mondo del gelato artigianale. Ida Di Biaggio, pescarese, è la responsabile nazionale. “Presentarci al nostro mondo qui a Sigep – ha detto la Di Biaggio – era doveroso. Conpait collabora da anni con la manifestazione di Rimini Fiera, proponendo e coordinando eventi relativi alla pasticceria. Conpait Gelato vuol essere un interlocutore in più per tutti coloro che lavorano per valorizzare il gelato artigianale. Siamo un gruppo unito, che con passione si mette a disposizione di questo obiettivo senza mai perdere di vista un aspetto fondamentale, la formazione costante”. A Sigep, Conpait Gelato è protagonista al Forum Pastry&Culture (pad. B3) con dimostrazioni dal vivo ed un appuntamento fisso nel corso del quale ‘Il gelato gastronomico incontra la pasticceria salata’.
 
UN GELATIERE DEI CASTELLI ROMANI VINCE IL TITOLO DI "GELATO 100 E LODE"
Si chiama “Amarandola” e l'ha creato un gelatiere di Santa Maria delle Mole, Marino (Roma), Francesco Ozzimo, della gelateria “Il gelato di Oz”. È il gelato che ha trionfato al concorso “100 e lode”, ideato da Fabbri 1905, eletto il miglior gelato del contest a cui hanno partecipato tra aprile e settembre 2015 centinaia di gelatieri di tutta Italia. Un'esplosione di gusti: mandorla e Amarena Fabbri con una variegatura di mandorle tostate alla vaniglia e cioccolato. E sono stati proprio i clienti di Ozzimo a portarlo alla finale di Rimini, facendo pervenire alla Fabbri una pioggia di sms che lo indicavano come il gusto da premiare. Per lui, oltre al titolo, in premio un vero carretto gelato, ispirato agli storici carretti d'antan, dotato anche di bicicletta-traino.
 
A RHEX LE DIMOSTRAZIONI PER UNA BUONA PIZZA GOURMET
Oggi a RHEX 2016 protagonista la Pizza Gourmet. Nello spazio Pizza e Pasta Italiana, la Scuola Italiana di Pizzaioli ha svolto dimostrazioni su un piatto che tiene insieme la base d’impasto della pizza con l’aggiunta di ingredienti propri di un piatto da ristorante. Un connubio di valore, sul quale convergono la professionalità del pizzaiolo e dello chef. Oggi, in particolare, la proposta ha riguardato, dopo la preparazione di una base lavorata con lievito madre e lasciata fermentare per 12 ore, l’aggiunta di prodotti ittici, verdure bollite, radicchio trevigiano con vino rosso, infine gamberi freschi prima saltati in padella. La pizza Gourmet non può essere la semplice somma di ingredienti – spiegano dalla Scuola Italiana Pizzaioli – bensì l’attenta valutazione di equilibri e proprietà degli ingredienti, così da offrire un piatto di ottimo gusto.
 
RHEX : STAGIONALITA’ E TERRITORIALITA’ PER IL CONTENIMENTO DEI COSTI DEI PIATTI AL RISTORANTE
Show Cooking e riflessioni sul costo dei menu al ristorante. Food Factor Cost, al Pad. D7 nell’ambito di RHEX Rimini Horeca Expo, propone ogni giorno chef stellati e anche un confronto sull’equilibrio della proposta fra qualità e prezzo.
“Stagionalità e territorialità – spiegano in coro i protagonisti – sono due direttrici fondamentali per contenere i costi delle materie prime e quindi dei piatti. Ciò significa adeguare i menu trasferendo questi valori con una ricaduta positiva sulla proposta della carta. A ciò si aggiunga, come è facile vedere qui a RHEX, che oggi molte aziende riescono a fornire prodotti freschi già pre-preparati, lavorati manualmente, alleggerendo così il ristorante dei costi per questa lavorazione che invece dalle imprese fornitrici viene assorbito su grandi numeri e con economia di scala. Un confronto professionale, a più voci, quello in corso a RHEX, con esperienze a supporto: oggi sono state apprezzate quelle di Marco Vegliò (Ristorante Il Galeone di Fano) e Simone Ciccotti (Antica Trattoria San Lorenzo di Perugia), mentre domani toccherà ad Agostino Iacobucci (Ristorante I Portici di Bologna) e Ilario Vinciguerra, testimonial della buona cucina su Rai 2.

 

Up Arrow