Sigep 21-25 gennaio, una vetrina unica

Rimini, trionfa il Sigep salone delle cremosità che raggiunge l’edizione – la prossima - numero trentatrè

In Italia si consumano oltre 360.000 tonnellate di gelato artigianale, quasi 6 kg pro capite, per un giro di affari di 2,5 miliardi di euro, che arrivano a 3,5 miliardi di euro se consideriamo anche il settore delle macchine, attrezzature e ingredienti su cui deteniamo un primato mondiale.
La più importante rassegna europea dedicata all’arte dolce, organizzata dalla Fiera di Rimini ha negli anni consolidato una cultura della qualità e della buona alimentazione oltre a laureare una ventina di campioni del mondo nell'arte del gelato.
Si deve proprio al Sigep se il gelato, da comprimario della gastronomia, è diventato oggi protagonista assoluto della tavola, tanto da impegnare anche gli chef di maggiore caratura. Perché è il Sigep che ha anticipato e registrato le tendenze di gusto. A Rimini si incontra tutto quello che fa gelato: dalle macchine, agli arredamenti delle gelaterie, dalle ricette ai preparati , dalle guarnizioni fino al marketing del dolce. La Fiera di Rimini è l'osservatorio privilegiato dell'arte dolce e non è un caso se colossi come l'Istituto italiano del gelato o le associazioni artigiane fanno riferimento al Sigep come luogo d'incontro del mercato. Un po' di numeri per capirci: quasi 107 mila visitatori, 14 padiglioni per 730 espositori che arrivano da una ventina di paesi.
Al centro anche della prossima edizione della fiera riminese la Coppa del mondo per nazioni, con 12 paesi che si sfideranno nella preparazione del migliore gelato.

[Fonte: la Nazione]
 

Up Arrow