Partito da Sigep il conto alla rovescia verso la Coppa del Mondo della Gelateria 2016

19 gennaio 2015
Partito da Sigep il conto alla rovescia verso la Coppa del Mondo della Gelateria 2016

Tante novità per la settima edizione, che si svolgerà sotto la cupola della hall centrale di Rimini Fiera

Presentati alla stampa Comitato Mondiale d'onore e team Italiano selezionato a Sigep Gelato d'Oro

Gelato e Cultura s.r.l. e Sigep di Rimini Fiera hanno presentato alla stampa la settima edizione della Coppa del Mondo della Gelateria in programma a gennaio 2016.

L'evento biennale che per l'edizione 2016 si svolgerà in una nuova area del Sigep di Rimini Fiera, la hall Sud, ospiterà quattordici squadre in rappresentanza dei Paesi che nel corso di quattro giornate di gara, una in più rispetto agli anni precedenti, si contenderanno il titolo di campioni del mondo.

Il 2015 sarà l'anno delle selezioni nazionali che si svolgeranno secondo le norme di un unico regolamento per la composizione di un team di professionisti per ogni Paese composto da un gelatiere, un pasticciere, uno chef e uno scultore del ghiaccio.

In Italia la selezione si è appena conlusa con il Sigep Gelato d’Oro organizzato da Rimini Fiera con il Club Arti e Mestieri.

In squadra saranno Giordy Luca Babbo gelatiere, Alberto Carretta cuoco, Antonio Capuano pasticciere e Amelio Mazzella Di Regnella scultore del ghiaccio.

Individuate anche le riserve tra i secondi classificati nelle rispettive categorie di gara che, se necessario, saranno pronti a sostituire i selezionati: Stefano Dassie gelatiere, Stefano Buttazzoni cuoco, Giacomo Siracusano pasticciere e Mauro Sbalzer scultore del ghiaccio.

La squadra selezionata avrà l'arduo compito di riconquistare il titolo, vinto dalla Francia nell’ultima edizione dopo che i colori italiani erano saliti sul podio ben tre volte: nel 2006, nel 2008 e nel 2012.

La Francia non sarà presente alla settima edizione perché il nuovo regolamento della competizione internazionale prevede che la squadra vincitrice non potrà partecipare all'edizione successiva. Questo per dare a tutti le medesima opportunità di competizione e di formazione.

Prossimo appuntamento sarà in Polonia, a Varsavia dove dal 22 al 25 febbraio 2015 nel corso di Expo Sweet, saranno selezionati i migliori professionisti della gelateria, seguirà la Germania dal 13 al 18 marzo 2015 alla fiera Internorga di Amburgo e poi l'Argentina, dove  a giugno 2015 a Buenos Aires, saranno selezionate tre squadre latino-americane.

Sono in via di programmazione le selezioni in altri Paesi europei ed extraeuropei, come l’Australia, il Giappone, l'Inghilterra, il Marocco e gli USA, che hanno mostrato grande interesse per le selezioni.

"Con orgoglio notiamo che la CMG diventa sempre più importante. Al momento sono pervenute diciotto richieste per quattordici posti e sono tanti fra questi i Paesi che intendono organizzare le selezioni nazionali. Questo contribuisce a portare il gelato artigianale nel mondo e ci fa molto piacere", ha detto Giancarlo Timballo.

Nel corso della conferenza stampa è stato presentato il Comitato Mondiale d'Onore della Coppa del Mondo della Gelateria istituzionalizzato con la redazione di uno statuto per la promozione della CMG nel mondo e la garanzia di interpretazione del regolamento di gara.

Presidente è stato eletto il Maestro Pierpaolo Magni e vicepresidente Kamal Rahal Essoulami del Marocco.  Del Comitato fanno parte anche Jean-Claude David – Francia, Stefano Lucchini – Germania, Martino Piccolo – Australia, Aleksandra Sowa - Polonia, Alejandro Tedeschi – Argentina, Giancarlo Timballo (presidente CMG) e il comitato organizzatore della CMG.

Molte le novità previste per la settima edizione.

Grazie al contributo del Comitato Mondiale d'Onore, sono state effettuate delle analisi su eventuali criticità nello svolgimento delle gare al fine di trovare soluzioni graduali per un percorso virtuoso di sempre maggiore miglioramento.

L'obiettivo è quello di evitare che le squadre più lontane siano penalizzate dalle difficoltà di trasferimento e di interpretazione, di formare i giudici riservando loro una giornata intera di preparazione prima della gara con tecnici specializzati in ogni categoria per affinare le competenze tecniche di giudizio dei team manager.

La giuria tecnica sarà affiancata da tre professionisti nei settori cucina e ghiaccio perchè personaggi specializzati nella categoria, qualificati e autorevoli possano giudicare gli elaborati con un peso del voto del 75 per cento.

I pasticcieri, si misureranno con un nuovo tipo di elaborato: un pezzo artistico in croccante al fine di riprendere un’antica tradizione, ma dare la possibilità ai professionisti di dar sfogo alla creatività reinterpretanto la tradizione attraverso forme moderne.

Per l'occasione sarà istituito un premio speciale dedicato all'estetica dei pezzi in croccante e delle sculture in ghiaccio, valutati da rinomati esperti dell'arte, elemento che darà un nuovo impulso alla gara.

 

 

 

 

Partito da Sigep il conto alla rovescia verso la Coppa del Mondo della Gelateria 2016
Up Arrow