"Je suis Charlie"

13 gennaio 2015
"Je suis Charlie"

Al Sigep l’Accademia dei Cioccolatieri Italiani dedica una statua della libertà interamente in cioccolato (2,5 metri l'altezza, 1.500 kg il peso) alle vittime di Parigi

L'opera, in fase di costruzione, sarà terminata lunedì 19 gennaio al salone del dolciario artigianale leader al mondo, poi sarà a EXPO 2015 e infine si trasferirà negli USA. La frase ‘Je suis Charlie’ sarà scolpita sul libro posto nella mano sinistra della notissima statua

"Je suis Charlie" è la scritta che campeggerà sul libro posto nella mano sinistra della grande Statua della Libertà, tutta in cioccolata, che verrà realizzata al 36° SIGEP, in programma a Rimini Fiera dal 17 al 21 gennaio 2015.

Mentre la statua era in fase di realizzazione, i tragici fatti di Parigi hanno colpito anche l’Accademia Maestri Cioccolatieri Italiani, diretta da Mirco Della Vecchia, che ha deciso di dedicare l’opera a tutti coloro che si riconoscono nella lotta al terrorismo.

La statua in cioccolato, in corso di realizzazione, sarà a SIGEP lunedì 19 gennaio nell'area The Chocolate Show (Pad. A7), dove verrà terminata dai cioccolatieri dell'Accademia. Alta 2,5 metri, avrà un peso di 1.500 kg. Il cioccolato per realizzarla è stato ricavato fondendo gli scarti di lavorazione non vendibili e non riutilizzabili.

L'opera testimonierà anche uno dei valori del made in Italy: il gelato artigianale. Per questo, al posto della fiaccola, la donna con la lunga toga innalzerà un cono gelato realizzato in vetro soffiato dai maestri vetrai di Murano.

Dopo il debutto a SIGEP, la Statua della Libertà in cioccolata sarà ad EXPO 2015, dove per sei mesi sarà esposta al padiglione dedicato al cacao. Infine, grazie ad accordi già definiti, il 31 ottobre sarà imbarcata su un aereo per essere trasferita a Washington dove sarà donata al Presidente degli Stati Uniti Barack Obama.

 

Up Arrow