Il fenomeno delle “catene” di gelaterie al centro di un convegno alla MIG di Longarone

Il fenomeno delle “catene” di gelaterie che da qualche tempo si stanno diffondendo soprattutto nelle città,  sarà approfondito nel corso di un convegno, in programma lunedì 3 dicembre, nell’ambito della 53. edizione della MIG – Mostra Internazionale del Gelato Artigianale in programma nei padiglioni di Longarone Fiere Dolomiti (BL) dal 2 al 5 dicembre prossimi.

Comunicato Stampa

La scelta di questo argomento – precisano gli organizzatori di Longarone Fiere e del Centro di informazione e documentazione del gelato artigianale -  è stata stimolata dalle diverse preoccupazioni e prese di posizione emerse, anche recentemente, da parte di molti gelatieri artigiani. Il nodo centrale è il modo di porsi delle “catene”, dall’arredo dei negozi, alla collocazione delle macchine a vista, all’esaltazione, in tutta la comunicazione della tipologia dei prodotti impiegati, tutti elementi che nell’immaginario dei consumatori richiamano al vero cono artigianale, mentre queste aziende, per la loro natura e organizzazione non possono essere considerate vere imprese artigiane. Con ciò non si vuole assolutamente assumere una posizione critica nei confronti dei promotori delle “catene”, con i quali, anzi, ci sarebbe piuttosto da complimentarsi per l’ intuizione e le capacità imprenditoriali dimostrate. L’obiettivo del convegno è invece quello di far riflettere i gelatieri artigiani affinché si pongano una domanda: “Se prima l’ ice-cream industriale  ed ora le “catene” mettono spesso alla base della loro immagine gli elementi salienti che contraddistinguono il gelato artigianale, come è possibile che noi, che, rappresentiamo l’originale, non siamo in grado di combattere efficacemente le imitazioni?  Dove sta il problema? È una questione di prodotto o soltanto di comunicazione e di saper valorizzare il nostro gelato?”. Il titolo stesso dell’incontro “Ogni gelateria artigiana è unica e irripetibile: ma allora, dove portano le catene?” offre  qualche indicazione. Per una disamina del fenomeno, dopo la relaziona di base tenuta dal giornalista, Arnaldo Minetti, che già ha approfondito efficacemente questa tematica soprattutto sulle pagine della rivista “Gelato Artigianale”,  sono stati chiamati ad intervenire, coordinati da Paolo Diana, esperto del settore: Fabrizio Osti, presidente del Gruppo prodotti per gelato di AIIPA – Associazione italiana industrie prodotti alimentari; Vittorio Bartyan, presidente di ACOMAG - Associazione nazionale costruttori di macchine ed attrezzature per gelato; Luciana Polliotti, giornalista; Andrea Soban, gelatiere. Seguirà il dibattito al quale è prevista una grande partecipazione dei gelatieri. Il convegno avrà inizio alle ore 10.30 di lunedì 3 dicembre nel centro congressi di Longarone Fiere Dolomiti (www.miglongarone.it)

Up Arrow