Il gelato artigianale “dolce immagine” dell’Italia al WTM di Londra

10 novembre 2017
Il gelato artigianale “dolce immagine” dell’Italia al WTM di Londra

Il gelato italiano è stato la dolce immagine dell'Italia al WTM London (World Trave Market), evento leader a livello mondiale nel settore turistico. 

Quest’anno Official premier partner (partner principale) è stata l’Italia, il cui stand ha impegnato quasi 1200 metri quadrati: presenti 13 Regioni, Roma Capitale, Alitalia, e una ventina di privati (in particolare hotel e operatori turistici). Nello stand Enit erano attesi più di 1.300 accreditati. Inoltre presenti in fiera, ma collocati altrove, Veneto, Sardegna, Emilia Romagna e Puglia.

La  MIG, alla quale è stato riservato un posto centrale in PIAZZA ITALIA, area istituzionale dell'Enit, ha svolto il compito di rappresentare, proprio attraverso il gelato artigianale, la qualità, la bontà e l'identità dei prodotti tipici italiani. Il gelato, in sostanza, è stato la bandiera alle eccellenze italiane. E', in fondo, il  ruolo che gli ha riconosciuto il Consiglio dell'Unione europea quando ha dato il via ufficiale alla Giornata europea del gelato artigianale, che ogni anno si celebra il 24 marzo. Sono partiti per fare e servire il buon gelato di tradizione italiana Fausto Bortolot, presidente della MIG, Dario Olivier, consigliere di amministrazione di Longarone Fiere e presidente Uniteis, e Renzo Ongaro, maestro della Gelateria italiana.

“Un particolare contributo alla riuscita dell’iniziativa, oltre 5000 le coppette distribuite agli operatori intervenuti da tutto il mondo, lo si deve anche alla collaborazione in loco del gelatiere italiano di Mergellina, Carlo Caiazzo, che ha aperto a Londra la gelateria Chalet Ciro e che è stato sempre al nostro fianco”. A dirlo Fausto Bortolot che ha ricevuto i complimenti e le espressioni di soddisfazione anche di Enit che aveva puntato molto sul gelato per raccontare gli itinerari gastronomici del territorio italiano, in vista soprattutto del 2018, per l’Italia l’anno del cibo, come ha già avuto modo di annunciare il Ministro dei Beni culturali e turismo, Dario Franceschini.

E per tutti e tre i giorni è stato proposto un ricco programma di degustazioni, dal pistacchio di Sicilia alla nocciola trilobata gentile Igp del Piemonte, al limone di Sorrento e molti altri a base di prodotti tipici italiani garantiti.  

Buon gelato quindi, ma anche spettacolo grazie al laboratorio a vista nel quale è stato preparato direttamente in fiera. Il tutto con l’ausilio di un’altro pezzo importante del Made in Italy, ossia alcune delle aziende espositrici storiche della MIG di Longarone, dalla Bravo di Montecchio Maggiore con il Trittico alla IFI di Tavullia con i Cool-Box, fino ai prodotti della Fugar di Verucchio e della Albert di Zero Branco.

 

Il WTM di Londra, arrivato alla 37' edizione, attira un pubblico di professionisti del turismo da tutto il mondo. Una vetrina delle novità mondiali, che consente di confrontarsi su realtà, prospettive, tendenze, indirizzi, mete e business. Aperta solo al trade attira mediamente oltre 5.000 exhibitors e 51.000 professionisti e stampa di settore; genera inoltre più di 2,8 miliardi di sterline in contratti. 

Approfondimenti
Differenze tra gelato artigianale italiano, gelato industriale e gelato soft
Differenze tra gelato artigianale italiano, gelato industriale e gelato soft

Spesso le differenze tra gelato artigianale, gelato industriale e gelato soft non sono a tutti note, sebbene in Italia la presenza di un gran numero di gelaterie artigianali e una storica cultura del gelato faciliti questa distinzione.

L’ossidazione e la conservazione del gelato
L’ossidazione e la conservazione del gelato

L’ossidazione è una reazione chimica durante la quale si verifica una perdita di qualità causata dalla combinazione con l’ossigeno. Tale reazione causa una degradazione irreversibile che a sua volta comporta un’alterazione delle proprietà e delle caratteristiche del gelato.

Per un buon gelato alle castagne
Per un buon gelato alle castagne

Come per ogni altro lavoro artigianale, anche per il gelato, in questo caso alle castagne, è necessario conoscere molto bene le materie prime e i semilavorati, la loro funzione oltre che il processo produttivo.

Gli ingredienti composti per la preparazione del gelato
Gli ingredienti composti per la preparazione del gelato

Gli ingredienti composti per gelato, precedentemente identificati come “semilavorati per gelateria” sono delle miscele di ingredienti in polvere o in pasta che affiancano il gelatiere nella preparazione delle miscele (stabilizzazione) e nella loro aromatizzazione.

Il bilanciamento
Il bilanciamento

Nel gelato vi sono molti ingredienti, ciascuno con proprietà molto differenti, che devono essere miscelati  secondo regole ben precise, facendo in modo che siano in equilibrio fra loro. 

Gelato di vino
Gelato di vino

Al Moscato d'Asti, al Recioto di Soave, al Marsala e chi può ne ha più ne metta, tanti quanto ce ne possono stare nelle decine di doc e docg italiane. Una moda passeggera, quella dei gelati al gusto di vino? Non proprio, se pensiamo che alcune ricette risalgono a qualche secolo fa...

Il gelato di frutta
Il gelato di frutta

Il gelato di frutta ha caratteristiche peculiari di composizione e di gusto che richiedono una lavorazione diversa da quella degli altri gelati artigianali. In particolare, per esaltare il sapore del frutto fresco, si cerca di evitare del tutto la pastorizzazione o perlomeno di condurla a bassa temperatura; se si accetta di rinunciare alla cremosità del gelato a favore di un gusto più spiccato della materia prima, poi, si sceglierà di fare dei sorbetti invece che del gelato.

Sorbetto al limone
Sorbetto al limoneUna ricetta che tutti possiamo mettere in pratica in occasione di una cena, la quali preveda magari piatti elaborati e non proprio leggeri, è quella del sorbetto al limone. Utile per dar sollievo agli stomaci dei commensali, fornire uno stacco piacevole tra una portata e l'altra o per chiudere una cena con un dessert di facile preparazione.
Crepes: la ricetta base
Crepes: la ricetta baseLe crepes sono tra le preparazioni dolciarie più adatte ad accompagnare un buon gelato artigianale e sono molto semplici da eseguire. Ecco la ricetta per cucinare da 10 a 15 crepes dolci, a seconda della grandezza della padella utilizzata.
5 parte - Conservazione ed esposizione del gelato artigianale
5 parte - Conservazione ed esposizione del gelato artigianalePer un gelato artigianale che vanti qualità elevate conta moltissimo la modalità di conservazione. Senza trascurare gli accorgimenti per esporre il prodotto finito nel modo migliore e non comprometterne le caratteristiche di bontà e forma.
Up Arrow