I vincitori del Firenze Gelato Festival 2012

28 maggio 2012
I vincitori del Firenze Gelato Festival 2012

Premiati i migliori dell’Istituto Alberghiero Saffi.

Comunicato stampa

Noce Pecan e Sciroppo d’Acero Canadese  e Gelato Caffè Corsini Malawi Mapango. Questi i gusti vincitori del premio della giuria tecnica del Firenze Gelato Festival 2012. La giuria, composta da giornalisti italiani ed esteri specializzati nel settore gastronomico e presieduta dal maestro Roberto Lobrano, si è riunita per assaggiare le creazioni dei maestri gelatieri e dei gelatieri emergenti presentate in anteprima ed in esclusiva al Firenze Gelato Festival.

Il gusto Noce Pecan e Sciroppo d’Acero Canadese realizzato dal gelatiere canadese James Coleridge è stato riconosciuto come il miglior gusto del Firenze Gelato Festival per il settore maestri gelatieri, che ha messo a confronto venti concorrenti provenienti da tutta Italia e dall’estero. Per i gelatieri emergenti, sei in gara, ha vinto invece l’israeliano Yaniv Abergel con la sua interpretazione del Caffè Corsini Malawi Mapango, premiato per l’equilibrio delle sensazioni del gelato. Fra gli emergenti una segnalazione particolare per Elisir di Laura De Angelis per il bouquet che è riuscita a realizzare e per l’equilibrio dei sapori. Marzia Garbin con la sua creazione Ammapassione conquista il terzo posto. Dal Brasile ha portato al Firenze Gelato Festival 2012 un gelato di cioccolato monorigine Bahia al frutto della passione e gruè di cacao, accompagnato da biscotto dentelle di mandorla, molto apprezzato dal pubblico.

Secondo classificato grazie alle preferenze raccolte tra il pubblico del Festival è risultato Toni Cafarelli, del Re Gelato di Firenze, con il suo Oro verde, una creazione originale che è un gustoso omaggio all’oro verde di terra toscana, una crema all’olio extra vergine di oliva franto presso il Frantoio Pruneti di S. Polo in Chianti nelle diverse varietà Leccino, Moraiolo e Viuzzo.

Fra i maestri gelatieri la giuria ha particolarmente apprezzato Il Ristoro dello Sciatore di Ivan Rodolfi per la sua semplicità che ha reso possibile cogliere l’essenza vera del gelato ed il gusto Lemon Caviar creato da Simone Rugiati e realizzato da Silvana Vivoli per l’originalità dell’abbinamento di gusti speziati.
Una segnalazione speciale va al gusto Castagna essiccata nei Tecci di Paolo Riolfo per la scelta dell’ingrediente più ricercato.

Il Firenze Gelato Festival è stata l’occasione per imparare sul campo per gli oltre 150 studenti dell’Istituto Alberghiero Saffi che hanno affiancato i professionisti del gelato nelle attività di preparazione e somministrazione di gelato. A proposito di premi il concorso Saffi è stato vinto da Lorenzo Galanti e Valentina Giacomi premiati per la loro attività nell’ambito del Firenze Gelato Festival 2012. Una menzione speciale invece per Dahmani Adel, tutti quanti studenti della classe 5°B. L’Istituto Saffi parteciperà alla prossima edizione del Festival con un proprio gusto che sarà creato ed ideato dagli studenti della scuola alberghiera.

Da record anche i numeri: 8.000 litri di latte, 1.500 litri di panna, 7.500 kg di zucchero, che mescolati con le materie prime portate da ognuno dei 30 gelatieri intervenuti al Firenze Gelato Festival hanno prodotto 15mila chili di gelato consumati nel Villaggio dei Maestri Gelatieri e dei Gelatieri Emergenti di piazza Santa Maria Novella. Mentre golosi e gourmet assaggiavano le inedite ed esclusive creazioni dei gelatieri, 1100 aspiranti tali hanno frequentato i corsi Gelatiere per un giorno organizzati da Carpigiani Gelato University con i migliori docenti della prima e unica università del gelato di Anzola nell’Emilia. Sempre nello spazio di Santa Maria Novella, per la precisione nel Chiostro delle Leopoldine, i 30 maestri gelatieri hanno lavorato fianco a fianco nel laboratorio a vista di 200 mq, uno dei più grandi mai allestiti.

La Gelato Cultura ha attratto 10mila visitatori. Decine di migliaia le presenze che dal 23 al 27 maggio hanno affollato la mostra Obiettivo Gelato promossa in collaborazione con Alinari 24 ORE e l'esposizione Fabbri. Un secolo e 7 che ha portato a Firenze trenta creazioni di pittura, scultura e fotografia all’amarena simbolo dell’azienda bolognese.

In sole due sere di apertura straordinaria, 550 persone hanno visitato la Grotta Grande di  Buontalenti nel Giardino di Boboli, restaurata grazie all’intervento di Sammontana che ha dato nuova  al capolavoro dell’architetto fiorentino, nonché inventore del gelato. 

Dal punto di vista della visibilità mediatica, il Firenze Gelato Festival 2012 ha attratto nel capoluogo fiorentino giornalisti italiani ed esteri. Complessivamente hanno seguito la manifestazione ed i suoi appuntamenti per la stampa 73 giornalisti di agenzie, carta stampata, radio, televisione e web. Di questi giornalisti 9 provenivano dall’estero e parleranno del Firenze Gelato Festival sui  media internazionali. Questi i Paesi di provenienza: Stati Uniti, Giappone, Brasile, Danimarca, Polonia, Ucraina. Hanno seguito il Firenze Gelato Festival giornalisti della cronaca locale e nazionale, della stampa generalista e delle riviste di settore.

www.firenzegelatofestival.it

tel. +39 055 47891.240/225
mob +39 331 6104737
mail ufficiostampa@doradocom.com

I vincitori del Firenze Gelato Festival 2012
Up Arrow