Gelato e giro d’Italia un’accoppiata vincente alla 53. MIG di Longarone

29 novembre 2012

Alla 53. MIG – Mostra Internazionale del Gelato Artigianale di Longarone (2-5 dicembre) uno spazio significativo viene riservato quest’anno anche al ciclismo

Comunicato Stampa

L’occasione è data dalla presenza del Giro d’Italia 2013 che farà tappa proprio nel longaronese. Mercoledì 15 maggio è previsto infatti l’arrivo nei pressi della diga del Vajont, mentre il giorno successivo la partenza è fissata proprio a Longarone, nei pressi del Quartiere fieristico. La motivazione principale che ha reso possibile l’evento è indubbiamente legata alla ricorrenza del 50. anniversario del disastro del Vajont (9 ottobre 1963). Ma Longarone, oltre al doveroso tributo alla memoria, intende cogliere questa occasione anche per dare risalto ad una delle attività che ha certamente dato un contributo importante alla rinascita e alla crescita di questo territorio: la gelateria.

Proprio per questo il Comune di Longarone, d’intesa con RCS, l’organizzazione del Giro d’Italia, ha deciso di focalizzare sul mondo del gelato le iniziative che caratterizzeranno la partenza di tappa, sia sotto il profilo storico, ma anche come promozione per un’attività che coinvolge ancor oggi migliaia di operatori. “E’ sembrato quanto mai opportuno – sottolinea il sindaco di Longarone, Roberto Padrin - presentare in occasione della MIG le iniziative in programma nel “Villaggio del Gelato” che sarà allestito nell’area della partenza di tappa, ma anche lanciare un’ipotesi di portata più ampia per un coinvolgimento della filiera italiana del gelato artigianale in tutte le tappe della corsa rosa”. Ciò sarà oggetto di un incontro/conferenza stampa programmato per domenica 2 dicembre alle ore 14.30 (area incontri) al quale interverrà anche il direttore del Giro d’Italia, Mauro Vegni, oltre a campioni del ciclismo di ieri e di oggi, tra cui il vincitore della tappa arrivata a Longarone nel 1976, Simone Fraccaro.

Ma il Giro sarà il filo conduttore di due altre iniziative che coinvolgono direttamente i gelatieri. In un apposto spazio espositivo, sotto il titolo “Un gelato per il Giro”, gli esponenti dell’associazione “I Maestri della Gelateria Italiana” proporranno il gelato al gusto “Maglia Rosa” che sarà presentato unitamente ad altri 10 gusti legati alle eccellenze delle regioni italiane nelle quali sono previste le partenze delle tappe. I gusti sono ancora top secret, ma Giorgio De Pellegrin e Renzo Ongaro, che gestiranno lo stand, si lasciano scappare che il Triveneto sarà rappresentato da un gelato con ingredienti: latte, grappa e miele. “Gelato e Ciclismo: per una volata vincente” sarà, invece, il titolo di un incontro organizzato lunedì 3 dicembre alle ore 14.30, in collaborazione con l’Associazione Dietetica Italiana. Nel corso della tavola rotonda esperti nutrizionisti spiegheranno come il gelato rivesta un’importanza fondamentale nella nutrizione sportiva, in particolar modo nel ciclismo dove il rapporto acqua, nutrienti ed energia vanno incontro ad un deficit che il gelato riesce a sopperire sia nei momenti della competizione, sia subito dopo la competizione sportiva. Pertanto sorge ovvia la domanda: ma un sano gelato artigianale potrebbe anche migliorare la prestazione in una gara? Con i relatori, Giovanni Ronzani medico dietologo, Nicola Sponsiello, medico nutrizionista sportivo, Martino Liuzzi, studio e ricerche alimenti e nutrizione, ci sarà anche il ciclista Paolo Fornaciari il quale, conclusa la carriera da professionista, è diventato un apprezzato gelatiere. A completare la presenza della corsa rosa gli organizzatori di RCS invieranno a Longarone anche un mezzo promozionale che stazionerà per tutta la durata della MIG nell’area ingresso.

 

Longarone, 29 novembre 2012

Up Arrow