Gelato: è la merenda preferita da 6 italiani su 10

20 luglio 2012

Una nuova conferma, dopo i dati elaborati e riproposti nel nostro articolo, per il mercato del gelato artigianale. 

14 luglio 2012 

Da Giugno a Settembre gli italiani consumano circa 2,5 kg a testa di gelato, pari al 60% del totale consumato nell’arco dei 12 mesi, con una media di circa 20 porzioni a testa. Parliamo di 125 milioni di chilogrammi, suddivisi tra consumo dentro e fuori le mura domestiche: 515 milioni di porzioni vengono, infatti, consumate fuori casa, mentre oltre 1 milione e 600 mila porzioni – tra multipack, mini porzioni, torte e tranci, vaschette e secchielli - vengono consumate all'interno delle mura casalinghe. Il momento preferito della giornata per gustarlo è il pomeriggio, come merenda per i piccoli o come «sfizio» per gli adulti (62%): a seguire troviamo il gelato consumato la sera dopo cena (40%) e come dessert (13%). Mentre il 7% degli italiani durante la bella stagione sceglie di consumare un gelato come sostituto del pasto a pranzo. I dati sul rapporto tra gli italiani e il gelato arrivano da una ricerca Eurisko promossa dall’Istituto del gelato italiano (Igi). Secondo calcoli dell'Istituto, in collaborazione con l'Inran (Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione), il gelato è meno calorico di quello che comunemente si pensa. Un cono con cialda da 75 grammi contiene 235 kcal, un biscotto gelato (80 gr) 180-220 kcal e un sorbetto o gelato alla frutta su stecco (da 75 gr) 90-130 kcal. In paragone, una bevanda gassata (1 lattina da 330 ml) contiene 130 kcal, un succo di frutta da 200 ml 106 kcal, un the al limone (200 ml) 90 kcal e un cappuccino con una bustina di zucchero 90 kcal. «In effetti – spiega Pietro Antonio Migliaccio, nutrizionista clinico - il gelato può rappresentare un’ottima merenda sempre, ma soprattutto d’estate. È infatti di facile digestione, fornisce energia prontamente utilizzabile ed è anche rinfrescante poiché il freddo sulla lingua trasferisce immediatamente all’organismo una sensazione di 'freschezza'. Non solo: grazie al suo buon contenuto di liquidi, (da un minimo di 43-44% ad un massimo del 75%, con una media del 60% circa), il gelato contribuisce a reintegrare l’acqua persa con il sudore».

E adesso che scuse abbiamo per non gustarci un buon cono?

Up Arrow