Alla 53. Mig - Mostra Internazionale del Gelato migliaia di operatori - Domani le assemblee di Ital e Agia, la finale del 43. concorso Coppa d’Oro e le tavole rotonde nell’area incontri

Operatori, gelatieri, contrattazioni, affari. La seconda giornata della 53. edizione della MIG - Mostra Internazionale del Gelato Artigianale, che proseguirà nel Quartiere di Longarone Fiere Dolomiti (Belluno) sino a mercoledì 5 dicembre con orario d’apertura dalle 10 alle 18.30, ha visto la presenza anche oggi di migliaia di operatori del settore del gelato artigianale da un po’ tutto il mondo.

Comunicato Stampa

In fiera sono giunte in particolare delegazioni da Cina, Canada, Peru’, Giappone, Grecia, Albania, Ucraina, oltre ai paesi tradizionalmente presenti di Germania, Austria, Olanda, Spagna, Belgio e altri ancora, a testimonianza della valenza della rassegna che si conferma sempre più fondamentale punto di riferimento per il comparto delle macchine, attrezzature, semilavorati, materie prime, arredamenti e accessori per la gelateria artigianale.

Al di là dell’aspetto espositivo, la giornata odierna è iniziata con la consegna dei campioni partecipanti al 43. concorso internazionale “Coppa d’Oro”, quest’anno incentrato per la prima volta al gusto di fregola, per il quale domani in mattinata saranno chiamate ad esprimersi le giurie di esperti, coordinate da Veneto Agricoltura. Nel corso della giornata si è parlato, all’interno dell’Area Incontri, di gelato e ciclismo. L’incontro, realizzato in collaborazione con l’ADI – Associazione Dietologi Italiana e moderato dal giornalista televisivo, Alex Revelli, ha permesso di esaltare le qualità del gelato nella nutrizione sportiva in particolar modo nel ciclismo dove il rapporto acqua, nutrienti ed energia vanno incontro ad un deficit che il gelato riesce a sopperire sia nei momenti della competizione, sia subito dopo.

Autorevoli esponenti del mondo del gelato sono intervenuti al convegno sul tema: “Ogni gelateria artigiana è unica e irripetibile: ma allora dove portano le catene?”. Il tema ha suscitato grande interesse tra un folta platea, dove è stato ribadito l’importanza del ruolo del gelato artigianale. “Il gelato artigianale è più difficile da prodursi, ma viene preparato in maniera individuale e originale. Occorre solo superare alcune perplessità del consumatore che ricerca nella semplicità del gelato artigianale trasparenza e una più attenta comunicazione”, ha affermato il presidente di Aiipa, Fabrizio Osti. Sulle catene si è detto che da un lato potrebbero portare a migliorare il gelato artigianale fornendo qualità, informazione trasparente e una migliore preparazione, dall’altro rappresentare una realtà virtuale che ha facile introduzione nel mercato quando il gelatiere non garantisce un’alta qualità. “Dobbiamo ricompattare la filiera e organizzare un tavolo di lavoro perché solo uniti si vince in Italia e all’estero”, è stato l’invito finale lanciato dal consulente di settore, Paolo Diana, che ha moderato l’incontro.

Nel pomeriggio molto seguito e apprezzato il primo appuntamento con il maestro gelatiere Beppo Tonon, il quale ha entusiasmato il pubblico con le sue dimostrazioni pratiche di frutta scolpita e intagliata, oltre alla presentazione del suo nuovo volume, edito da Editrade Srl, “Fruttamore – Intagli per passione”. E’ stato, infine, presentato il gusto ufficiale della campagna promozionale 2013 del gelato artigianale in Germania, a cura di Uniteis. Dopo il successo del cremino, questa volta tocca al limone al basilico, mix di due prodotti tipicamente italiani che si sposano in un questo gusto in modo delicato per un palato raffinato, entrare nelle gelaterie artigianali italiane in Germania. La giornata si è conclusa con la presentazione del libro “Sorbetti & Gelato” di Angelo Grasso, a cura di Reed Gourmet.

Domani, martedì 4 dicembre, la giornata si annuncia davvero ricca di eventi. Si comincia alle ore 10 (Sala Consiglio) con l’assemblea di Ital, l’Associazione del gelatieri italiani operanti in Olanda. Alle ore 11 si terrà il convegno, organizzato da Uniteis, sul tema: “Gli obblighi nei confronti del fisco italiano dei gelatieri italiani che operano in Germania”. Il pomeriggio si aprirà invece alle ore 15 con il secondo appuntamento che vedrà protagonista il maestro gelatiere Beppo Tonon con le sue dimostrazioni pratiche di frutta scolpita e intagliata e con il seminario, a cura di Uniteis, sul tema: “Formazione professionale e apprendistato in gelateria”. Nell’Area Incontri ben tre gli appuntamenti in programma. Alle ore 11.30 spazio alla tavola rotonda su: “Novità e criticità della nuova normativa sull’etichettatura degli alimenti”, alle ore 14.30 su: “Gelaterie venete: dai primi del Novecento una catena virtuale di qualità” con l’intervento dell’esperta giornalista Donata Panciera cui seguirà la consegna di un riconoscimento alla miglior tesi di laurea sulla gelateria, e alle ore 16 sul tema: “Le feste del gelato: un’opportunità di promozione da valorizzare”. Chiuderà la giornata (ore 17) l’assemblea di Agia, l’associazione dei gelatieri italiani operanti in Austria.

 

Longarone, 3 dicembre 2012

Up Arrow