49° Mostra Internazionale del Gelato Artigianale

7 gennaio 2009
Dal 1959 c'è un appuntamento immancabile per i professionisti del gelato artigianale: la Mostra Internazionale del Gelato Artigianale di Longarone (BL), che dal 29 novembre al 3 dicembre 2008 ha ospitato per la 49° volta le principali associazioni di produttori di macchine per gelato e prodotti per gelateria e le associazioni e i comitati di gelatieri di livello mondiale.
In quasi mezzo secolo di storia, la “Fiera del Gelato” ha ampliato sensibilmente i propri confini. Nel dicembre del 1959 avevano iniziato a incontrarsi a Longarone i gelatieri della Valle di Zoldo e del Cadore al termine della stagione lavorativa in mezza Europa. A seguito della tragedia del Vajont, dopo il 1963 bisognava far nascere di nuovo la Fiera. Oggi la Mostra Internazionale del Gelato è uno dei principali punti di riferimento per i gelatieri di tutto il mondo. Registra 30.000 presenze annuali, la metà della quali provenienti da oltre i confini italiani.
È ormai tradizione che le giornate di apertura della Fiera siano dedicate a convegni di attualità e all'avvio di concorsi come il Festival d'Autore e la Coppa d'Oro. Il MIG è anche teatro della consegna del premio “Gelaterie in web” - riservato al migliore sito Internet di gelaterie - e “Mastri Gelatieri” - assegnato a chi nell'anno si è più distinto nella promozione del gelato artigianale nel mondo.
Quest'anno al MIG erano presenti 240 espositori in rappresentanza di 13 Regioni italiane e 15 Paesi esteri, con una madrina d'eccezione: Alba Parietti.
Tra le numerose iniziative della 49° edizione del MIG, il segretario generale di Uniteis - Unione Gelatieri Artigiani Italiani in Germania, Giorgio Cendron e la responsabile dell’ufficio stampa, Annalisa Carnio hanno presentato i risultati dell'indagine di mercato sul consumo di gelato in Germania commissionata da Longarone Fiere. Come prima scelta di chi cerca un gelato tra i confini tedeschi si conferma il “gusto italiano”: l'85% degli intervistati ha dichiarato di recarsi in una gelateria italiana per acquistare gelato, seguono il caffè tedesco, il bistro e il bar. Inoltre, il 56% del campione esaminato ritiene rilevante il “made in italy” e il fascino che esercita.
Il convegno sul tema: “Produzione trasparente - il valore del laboratorio nella gelateria”, moderato dal giornalista Roberto Giacobbi, ha lanciato un messaggio importate: nonostante l'andamento lento dell'economia mondiale, il sistema artigianale continua a essere leader rispetto alla concorrenza mossa dall'industria del gelato. Il presidente di Longarone Fiere, Giovanni De Lorenzi, ha invitato a investire nel laboratorio artigianale, con la certezza di ritorni economici garantiti per chi ha più coraggio di innovare. Rassicurazioni e inviti a crescere sono arrivati anche dal presidente del Codacons, l'avv. Giuseppe Ursini di Napoli, ricordando quanto il consumatore di oggi ricerchi nel mercato trasparenza e tracciabilità come garanzia di prodotti eccellenti.
Up Arrow